Biografia

Da sempre appassionato per la medicina naturale e energetica, col racconto La corda d’argento  sono stato decretato tra i vincitori del concorso Giovani Parole e sono andato alla Scuola Holden di Torino a ritirare il mio premio: un corso sulle tecniche di narrazione. Nel 2004 viene pubblicato il mio romanzo Ordinary. Nel 2008 la casa editrice Edigiò ha pubblicato la mia favola illustrata Il cristallo del cuore, utilizzata anche nelle scuole elementari come testo di lettura per laboratori ed esercitazioni. A giugno 2008 Ordinary è divenuto uno spettacolo teatrale all’interno del Progetto Speciale Teatro 2007/2008 patrocinato dal Comune di Roma, in collaborazione con la SIAE e l’ IMAIE. A giugno 2009 la casa editrice Azimut ha pubblicato il mio romanzo Se Bambi fosse trans?. A novembre 2009 la casa editrice Edigiò ha pubblicato La reggia di luce, seguito de Il cristallo del cuore. Per la Diamond ho scritto il mio primo fantasy Il seme della speranza, adottato come testo di lettura per i ragazzi del biennio delle scuole superiori. Ho scritto col regista Maurizio Rigatti la sceneggiatura del cortometraggio Santallegria con protagoniste Serena Grandi e Monica Scattini ( MKM 2011).
Nel 2012 è uscita la raccolta di racconti Sul ciglio del dirupo per Ded’A Edizioni. A maggio 2013 sempre per Ded’A Edizioni è uscita la nuova edizione, integralmente riscritta, di Ordinary, primo AR-BOOK in Italia, mentre la sua versione a fumetti è stata pubblicata poco dopo. Alla fine del 2014 la mia raccolta di racconti “Sul ciglio del dirupo” è stata pubblicata in America col titolo “On the edge” (DeBooks) in una versione doppia lingua (Italiano e Inglese) e sono stato invitato a presentarla alla NYU e all’Ambasciata Italiana di Washingotn DC.
Col marchio Meridiano Zero, del gruppo editoriale Odoya, ho pubblicato la trilogia di Bambi, composta da una nuova edizione di Se Bambi fosse trans? (2015), definito dal famoso scrittore Edmund White uno dei migliori romanzi a tematica transessuale, Maschio o Femmina? (2015) e Ad Ogni Costo (2017). Scrivo di libri per l’Huffington Post dove curo la rubrica “Nel giardino delle parole” e collaboro con Il Mattino.

 

(Foto di Cristina D’Andrea)